Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'inviato speciale dell'ONU per la Siria, Staffan de Mistura

KEYSTONE/AP/ANDREW MEDICHINI

(sda-ats)

Se la situazione non cambierà e i bombardamenti continueranno al ritmo attuale, "Aleppo est sarà totalmente distrutta entro due mesi e migliaia di persone saranno morte mentre festeggeremo il Natale". Lo ha affermato l'inviato Onu per la Siria, Staffan de Mistura.

De Mistura ha parlato in una conferenza stampa a Ginevra trasmessa in diretta dalla televisione panaraba Al Jazira.

De Mistura ha poi lanciato un appello ai circa "900" combattenti di Al Nursa ad Aleppo-est a ritirarsi dalla città assediata e bombardata, dicendosi pronto ad essere fisicamente presente sul posto se accetteranno di lasciare la città.

"Il vostro rifiuto di lasciare Aleppo mantiene in ostaggio 270 mila civili", ha detto de Mistura rivolto ai combattenti qaedisti di Al Nusra durante la conferenza stampa.

"Se decidete" di lasciare Aleppo "sono personalmente pronto ad accompagnarvi fisicamente", ha detto. L'inviato Onu ha quindi chiesto a Damasco e Russia "se sono pronti" a continuare a "distruggere Aleppo" per eliminare mille combattenti di Al Nusra. O se sono "piuttosto pronti ad annunciare un alt immediato dei bombardamenti aerei" se Al Nusra lascia Aleppo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS