Tutte le notizie in breve

L'inviato speciale dell'Onu per la Siria Staffan de Mistura

Keystone/MARTIAL TREZZINI

(sda-ats)

"Il nostro obiettivo è di procedere ad un terzo round di colloqui intra-siriani verso la fine agosto".

Lo ha detto l'inviato speciale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (Onu) per la Siria Staffan de Mistura al termine di un incontro trilaterale Usa-Russia-Onu oggi a Ginevra.

Nel frattempo, de Mistura spera che si realizzeranno progressi concreti sulla base dell'intesa discussa tra i capi della diplomazia di Stati Uniti e Russia a metà luglio per creare il "clima giusto" sul terreno e per i colloqui tra le delegazioni del governo di Damasco e l'opposizione siriana.

"Non si tratta si una precondizione, ma sappiamo tutti che tali passi avrebbero un impatto positivo". Inoltre, l'Onu continuerà ad elaborare proposte per affrontare le questioni "difficili" dei colloqui di pace tra le parti in conflitto. "Ed è quanto faremo", ha detto l'inviato dell'Onu.

De Mistura, che ha incontrato l'inviato speciale statunitense per la Siria Michael Ratney ed il vice ministro degli Esteri russo Gennady Gatilov, ha detto che la riunione ha affrontato la necessità urgente di progressi sulla cessazione delle ostilità, sull'accesso umanitario, la lotta al terrorismo e la transizione politica. Ci sono stati "alcuni progressi", ma sono necessari ulteriori sviluppi.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve