Tutte le notizie in breve

Una persona è morta e oltre 100 sono state ricoverate ad Aleppo a seguito del presunto attacco chimico con gas cloro ieri nel quartiere di Al Sukkari in mano ai ribelli anti-Assad.

Lo denunciano i medici della Syrian American Medical Society, secondo quanto riferisce la Cnn.

Almeno 37 bambini e 10 donne sarebbero stati colpiti nel corso dell'attacco chimico, come denuncia il Free Doctors Committee di Aleppo. Tutti sarebbero in cura per difficoltà respiratorie. Medici e attivisti per i diritti umani - riporta ancora la Cnn - ormai parlano degli attacchi chimici come di "una nuova normalità".

Il regime di Bashar al Assad è stato ripetutamente accusato di usare agenti chimici come armi, in particolare gas cloro, ed una recente indagine delle Nazioni Unite ha appurato che le forze di Damasco hanno sferrato attacchi chimici almeno due volte dal 2014.

Nel 2013 la Siria raggiunse un accordo per la distruzione all'estero del suo arsenale chimico che non comprendeva tuttavia la consegna di gas cloro.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve