Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il capo degli affari umanitari dell'Onu, Stephen O'Brien, ha accusato il governo siriano di bloccare la consegna degli aiuti a centinaia di migliaia di persone bisognose, nonostante il cessate il fuoco sia un barlume di speranza che si arrivi alla fine del conflitto.

Lo ha detto durante una riunione del Consiglio di sicurezza sulla Siria.

O'Brien ha affermato che un solo convoglio ha portato aiuti a 6000 persone nel mese di dicembre, mentre le Nazioni Unite volevano dare assistenza a oltre 930'000 persone. Nel mese di gennaio, fino ad ora, un unico convoglio ha raggiunto 40'000 persone.

O'Brien ha chiesto ai membri del Consiglio che hanno influenza di fare pressione su Damasco affinché consenta la consegna degli aiuti alle aree assediata e difficili da raggiungere.

SDA-ATS