Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SIX, la società attiva nella fornitura di servizi finanziari che fra l'altro gestisce la borsa di Zurigo, potrebbe assumere compiti di back office per le banche elvetiche: lo afferma il presidente della direzione del gruppo Urs Rüegsegger.

"L'interesse nei confronti di una soluzione comune è grande", afferma Rüegsegger in un'intervista pubblicata oggi dalla Schweiz am Sonntag. "La direzione di marcia è definita e i nostri azionisti ci sostengono".

Concretamente SIX offrirebbe l'infrastruttura per servizi come il traffico dei pagamenti e la gestione dei titoli, ma eventualmente anche nell'ambito del processo di concessione di mutui o di carte di credito. "Se gli attori del settore vogliono veramente abbassare i costi, ha senso che partecipino tutte le banche", si dice convinto il manager.

Anche la stessa SIX intende tenere maggiormente sotto controllo i costi. "Dobbiamo pensare se non possiamo espletare determinati compiti in luoghi meno cari, come per esempio l'India o la Polonia", spiega Rüegsegger. Attraverso dei partner la società impiega già 200 dipendenti a Mumbai e 150 a Cracovia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS