Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sulle piste da sci con tariffe flessibili in funzione della meteo.

KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER

(sda-ats)

Sciare a buon mercato se fa brutto tempo: è la proposta dei centri invernali di Pizol (SG) e Belalp (VS), che in prima europea stanno testando tariffe flessibili in funzione della meteo.

Il sistema dei "prezzi dinamici" è stato ideato nell'ambito di uno studio della Scuola universitaria di San Gallo (FHS), in collaborazione con il servizio meteorologico della tv svizzero tedesca SRF e con il sostegno finanziario della Commissione per la tecnologia e l'innovazione.

Grazie a questa soluzione le stazioni sciistiche sperano di attirare clienti anche quando il tempo è brutto. Lo sconto, se le condizioni sono particolarmente sfavorevoli, può giungere fino al 50%, ha detto il responsabile della comunicazione degli impianti di Pizol, Jürg Vollmer. Domani e sabato il cielo sulle montagne sangallesi dovrebbe rimanere nuvoloso con nevicate intermittenti: in considerazione di queste previsioni meteorologiche la riduzione di prezzo sarà del 38%.

Per approfittare delle agevolazioni gli sciatori dovranno procurarsi lo skipass online. Le condizioni meteo e le relative variazioni tariffarie, costantemente attualizzate, sono disponibili con sette giorni di anticipo.

SDA-ATS