Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Simonetta Sommaruga e il ministro dell'interno di Colombo Seneviratne Bandara Nawinne hanno firmato un accordo sulla questione migratoria.

KEYSTONE/EJPD

(sda-ats)

Garantire il rimpatrio delle persone che non possono più rimanere in Svizzera nel rispetto dei diritti umani.

È quanto prevede l'accordo migratorio firmato oggi tra la consigliera federale Simonetta Sommaruga, in visita nello Sri Lanka, e il ministro dell'interno del Paese asiatico Seneviratne Bandara Nawinne.

Durante l'incontro, Sommaruga ha ribadito il sostegno della Svizzera nel processo di riconciliazione in corso nel Paese, dilaniato per decenni dalla guerra civile col movimento separatista Tamil.

L'intesa con lo Sri Lanka, indica una nota odierna del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP), costituisce la base per intensificare la cooperazione con le autorità srilankesi, ad esempio nell'ambito del ritorno volontario e del reinserimento, nella lotta al traffico di migranti e alla tratta di esseri umani, nonché nel settore della gestione migratoria.

Sono previsti periodici incontri per garantire la corretta attuazione e applicazione dell'intesa, in particolare per quanto attiene al rimpatrio sicuro delle persone rinviate e il loro trattamento conforme al rispetto dei diritti umani.

Tuttavia, sottolinea il comunicato, questa intesa non implica cambiamenti nella prassi della Segreteria di Stato della migrazione, che continuerà a esaminare ogni singola domanda d'asilo per appurare se siano ottemperate le condizioni per riconoscere al richiedente la qualità di rifugiato, e in seguito, se un allontanamento verso lo Sri Lanka sia ammissibile.

Prima della firma, la consigliera federale ha visitato l'ex teatro dei conflitti nel nord dello Sri Lanka, dove dal 2003 la Svizzera ha ricostruito circa 5100 case distrutte e porta avanti un programma a tutela dei lavoratori immigrati. La Confederazione sostiene l'impegno locale in favore dei diritti umani e della pace; a tale scopo ha distaccato un consulente per la sicurezza umana a Colombo e una collaboratrice a Jaffna.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS