Sommaruga visita programma di integrazione per richiedenti asilo


 Tutte le notizie in breve

La consigliera federale Simonetta Sommaruga

KEYSTONE/ANTHONY ANEX

(sda-ats)

Consentire a tutti i richiedenti asilo ospitati di seguire corsi di base abbinati a momenti di pratica in vari settori professionali.

È l'obiettivo del nuovo programma di occupazione e di integrazione di Büren an der Aare (BE) che è stato visitato oggi dalla consigliera federale Simonetta Sommaruga.

Grazie al programma, denominato "In-Limbo", i richiedenti asilo e le persone ammesse a titolo provvisorio dovrebbero trovare quanto prima un'occupazione adeguata, si legge in una nota odierna del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP).

Sin dal secondo giorno le persone ospitate dovrebbero infatti mettere a frutto il periodo "nel limbo", ossia il tempo d'attesa e di incertezza, per acquisire competenze preziose sia in vista di un'eventuale integrazione nel mercato del lavoro svizzero sia ai fini di un'attività che consenta loro una vita dignitosa nel Paese di provenienza.

In futuro, il programma sviluppato a Büren sull'arco di vari anni verrà progressivamente attuato in tutti gli alloggi collettivi per richiedenti asilo gestiti dall'associazione bilingue "Asyl Biel & Region" (ABR), sottolinea ancora il DFGP. I progressi compiuti dai partecipanti saranno documentati con certificati di lavoro e di studio allegabili alle candidature di lavoro.

Oggi Simonetta Sommaruga, assieme ai consiglieri di Stato bernesi Hans-Jürg Käser e Pierre-Alain Schnegg, ha manifestato interesse per il programma e i lavori svolti e ha colto l'occasione per parlare di persona con singoli partecipanti.

ABR è un'associazione neutrale dal punto di vista politico e confessionale che opera su incarico del canton Berna e assiste quotidianamente nel Seeland bernese circa 2'100 richiedenti asilo e persone ammesse a titolo provvisorio.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve