Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Inaki Urdangarin, cognato di re Felipe VI di Spagna, in un'immagine del 2012.

KEYSTONE/AP/MANU MIELNIEZUK

(sda-ats)

Il tribunale di Palma di Maiorca ha deciso di lasciare in libertà senza cauzione fino alla sentenza di appello il cognato di re Felipe VI Inaki Urdangarin condannato a sei anni in primo grado la settimana scorsa nel processo per lo scandalo Noos.

La procura aveva chiesto una cauzione di 200'000 euro (oltre 213'000 franchi) per evitare il carcere al cognato del re. Il tribunale ha fissato l'obbligo per Urdangarin di firmare due volte al mese a Ginevra dove risiede e di comunicare spostamenti fuori dall'Europa.

SDA-ATS