Sturgeon, la Scozia pronta a bis referendum


 Tutte le notizie in breve

La premier scozzese Nicola Sturgeon.

KEYSTONE/EPA/ROBERT PERRY

(sda-ats)

La Scozia "non bluffa" ed è pronta a lanciare la sfida di un secondo referendum sull'indipendenza dalla Gran Bretagna se il governo conservatore di Londra dovesse "trascinarla nel baratro" di una "hard Brexit". Il monito arriva dalla premier scozzese Nicola Sturgeon.

Con il termine "hard Brexit" si intende l'uscita non solo dall'Ue, ma anche dal mercato unico europeo.

Intervistata alla Bbc nel talk show di Andrew Marr, Sturgeon ha rivendicato agli scozzesi il diritto di "decidere se vogliono essere trascinati dai brexiter della destra Tory nel baratro di una hard Brexit o vogliono prendere invece il controllo del loro futuro".

Nel contempo ha ribadito tuttavia di essere disposta ad "accantonare per ora" il progetto di un referendum bis sull'indipendenza se la premier Theresa May accettasse "una soluzione di compromesso" sull'Europa nei termini di una "soft Brexit". Resta il fatto che, secondo Sturgeon, il governo May non mostra d'avere al momento "un piano" negoziale chiaro con Bruxelles.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve