Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il luogo dell'incidente

KEYSTONE/CHRIS VAN DEN HEIJKANT

(sda-ats)

L'assistente di volo rimasto gravemente ferito nell'incidente del Super Puma precipitato sul San Gottardo, il 28 settembre, sta bene e le sue condizioni vanno migliorando. Ha lasciato l'ospedale ed è rientrato a casa, fa sapere una portavoce dell'esercito.

L'uomo usufruisce di un sostegno psicologico "e stiamo valutando le possibilità di reintegrarlo nel servizio", ha aggiunto la portavoce. Per quanto concerne le indagini, sono in corso tre perizie per stabilire perché l'elicottero militare abbia urtato un cavo elettrico e si sia schiantato al suolo, causando la morte di due piloti. Le autorità militari escludono per ora il guasto tecnico.

L'incidente si è verificato verso mezzogiorno a circa 50 metri dall'ospizio del San Gottardo. Le due persone morte erano entrambi piloti di milizia, uno classe 1996 e l'altro 1977.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS