Tutte le notizie in breve

È una candela rimasta accesa per inavvertenza la causa dell'incendio di una casa plurifamigliare che una settimana fa, in pieno centro di Sursee (LU), ha causato la morte di una 51enne e di suo figlio 21enne.

Lo indica oggi in una nota la polizia cantonale, senza fornire ulteriori dettagli dato che l'inchiesta prosegue.

Nel frattempo le sette persone intossicate dal fumo, tra cui tre pompieri, sono state dimesse dall'ospedale, indica il comunicato.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve