Tutte le notizie in breve

Un treno della BLS (foto d'archivio).

KEYSTONE/MANUEL LOPEZ

(sda-ats)

Gli Svizzeri rimangono campioni del mondo nella distanza percorsa in treno: nel 2015 hanno effettuato in media 2277 km, 225 in più dei secondi classificati, i Giapponesi.

Questi ultimi fanno invece scivolare i confederati al secondo posto per quanto concerne il numero annuale di spostamenti. È quanto rende noto oggi il Servizio di informazione dei trasporti pubblici (LITRA).

Il numero dei chilometri percorsi per abitante è leggermente diminuito in Svizzera (-11 km) rispetto al 2014, seguendo la tendenza già riscontrata l'anno scorso.

Ciò non è bastato però a scalzare la Confederazione dal primo posto della classifica, che occupa già dal terzo anno consecutivo. Seguono il Giappone (2052 km), l'Austria (1361), la Francia (1252) e la Danimarca (1057). All'altro capo della classifica vi sono la Spagna (558 km), la Norvegia (594) e la Svezia (644).

Quanto al numero di spostamenti, al primo posto vi sono gli abitanti del Paese del Sol levante (72 all'anno), seguiti da Svizzeri (59, stesso numero che nel 2014), Lussemburghesi (40), Danesi (34), Austriaci (29), Britannici (26) e Tedeschi (25). In fondo alla classifica troviamo Norvegesi (13), Spagnoli (12) e Svedesi (3).

Le informazioni diffuse oggi dal LITRA si basano sui dati pubblicati ogni anno dall'Unione internazionale delle ferrovie (UIC). In Svizzera sono considerate solo le compagnie ferroviarie FFS e BLS.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve