Tutte le notizie in breve

Sembra proprio un orso: foto pubblicata sabato da TeleZüri.

(sda-ats)

Le autorità svittesi hanno fatto piazzare trappole fotografiche dopo l'avvistamento di un orso nella regione dell'Hoch-Ybrig, di cui ha riferito sabato la tv zurighese TeleZüri.

Spera così di raccogliere prove sicure sul ritorno del plantigrado, estinto nel cantone da oltre 200 anni.

"Siamo caduti dalle nuvole quando nel fine-settimana abbiamo visto le foto dell'orso", ha detto oggi all'ats Thomas Fuchs, capo dell'Ufficio per la natura, la caccia e la pesca del canton Svitto.

TeleZüri ha pubblicato sabato fotografie in cui si vede un animale scuro, che ha tutta l'aria di un orso, mentre si sposta su un pendio ricoperto di neve. Le foto sarebbero state scattate giovedì scorso da una famiglia di contadini nella regione dell'Hoch-Ybrig, pochi chilometri a est del capoluogo Svitto, nelle vicinanze di impianti di risalita.

L'Ufficio caccia e pesca ritiene che le foto mostrino effettivamente un orso ma vuole prove certe. Nella zona sono state dunque piazzate diverse fototrappole. Si sono inoltre cercate le tracce del plantigrado, finora tuttavia senza esito, a causa del rapido sciogliersi della neve. Non sono stati trovati neppure escrementi o peli da sottoporre a un test del Dna.

Fuchs spera di poter rimediare al più presto. "Se dopo 212 anni un orso è tornato nelle nostre regioni vorrei poter fornire prove sicure", afferma. Il ritorno del grande predatore nel cantone della Svizzera centrale sarebbe sensazionale. L'ultimo esemplare era stato abbattuto nel 1804 nella valle di Riemenstalden, al confine con il canton Uri (a est di Sisikon UR).

Fuchs si è intrattenuto durante il fine-settimana anche con i colleghi guardacaccia grigionesi che nel luglio 2005 - nella zona del Passo del Forno in Val Monastero - avevano osservato il primo orso bruno arrivato nei Grigioni dopo oltre un secolo di assenza: l'ultimo orso svizzero in libertà era stato abbattuto il primo settembre 1904 nella Bassa Engadina.

Negli ultimi anni diversi plantigradi sono arrivati nei Grigioni dall'Italia ma nessuno di loro aveva finora oltrepassato apparentemente il confine con altri cantoni. "Sulla base delle ultime osservazioni nei Grigioni potrebbe tuttavia essere possibile che un orso sia arrivato fino nel canton Svitto", afferma Fuchs.

Se la presenza di un orso sarà provata con certezza la popolazione sarà immediatamente informata, promette il responsabile dell'Ufficio caccia e pesca. Ed esorta chiunque abbia informazioni utili a segnalarle alle autorità.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve