Tutte le notizie in breve

Le nuove tecnologie devono facilitare l'accesso delle donne alla formazione, consolidare la democrazia e facilitare il commercio nei paesi in via di sviluppo. Più di 1800 persone provenienti da 140 Paesi ne discutono nell'arco di cinque giorni a Ginevra.

L'essere umano deve essere al centro dei colloqui, ha affermato oggi durante la cerimonia di apertura il direttore dell'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM) Philipp Metzger.

La Svizzera, che 13 anni fa ha ospitato la prima fase del Vertice mondiale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite sulla società dell'informazione (VMSI), vorrebbe che tutta la popolazione mondiale abbia accesso a internet. Il web rappresenta - è stato affermato - un mezzo per lottare contro la povertà. La Confederazione sostiene inoltre il rafforzamento delle capacità della rete, la promozione dei contenuti locali e la lotta alla censura.

Da poco più di dieci anni il VMSI organizza il forum. L'Assemblea generale dell'ONU ha chiesto che un tale incontro venisse realizzato una volta all'anno. L'obiettivo è di riflette sul contributo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione ai 17 nuovi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve