Tutte le notizie in breve

Una grigliata fra amici. Immagine d'archivio.

/KEYSTONE/GAETAN BALLY

(sda-ats)

Torna la bella stagione e la voglia di grigliate: disattenzione e noncuranza possono però causare esplosioni e incendi, mette in guardia il Centro d'informazione per la prevenzione degli incendi (Cipi).

Per evitare che un'allegra scampagnata si trasformi in tragedia occorre rispettare alcune norme di sicurezza.

Anche piccoli errori di impiego dei grill possono provocare incidenti. Ogni anno se ne contano numerosi a causa di manipolazioni avventate o materiale rovinato, ricorda il Cipi in una nota.

Spargere benzina o spirito da ardere per accelerare l'accensione con i grill a carbonella può avere gravi conseguenze, perché l'evaporazione di questi combustibili forma una miscela di vapori/aria altamente esplosiva, avverte il Cipi. Quest'ultimo rammenta che sotto la cenere la brace può ardere ancora per un giorno intero e che quindi, dopo l'uso, la carbonella va sempre spenta con acqua.

In ogni caso, i grill vanno utilizzati soltanto all'aperto, su superfici piane, lontani almeno un metro da materiali combustibili e sotto stretta sorveglianza. Un secchio d'acqua e un estintore dovrebbero inoltre sempre essere a portata di mano.

Quanto ai grill a gas, dopo la pausa invernale va verificato che i turbi di raccordo non abbiano perdite. Se si sente puzza di gas, bisogna subito chiudere il rubinetto della bombola ed evitare assolutamente di fumare o accendere fiamme. La fuoriuscita di gas può infatti avere conseguenze fatali, conclude il Cipi.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve