Tutte le notizie in breve

Il Tribunale Federale ha confermato la pena detentiva di oltre quattro anni inflitta a due membri del consiglio di fondazione della "First Swiss Pension Fund", cassa di previdenza professionale in liquidazione dal 2006 dopo la scoperta di un "buco" di 34 milioni.

I due, oltre ad utilizzare indebitamente circa 34 milioni di franchi della cassa pensioni, si sono arricchiti personalmente per un ammontare rispettivo di 1,8 milioni di franchi e 900'000 franchi. Nel luglio del 2015 il Tribunale cantonale di Zugo ha condannato per appropriazione indebita un imputato a quattro anni e dieci mesi e l'altro a quattro anni e quattro mesi.

Dopo la dissoluzione della fondazione collettiva, che è stata attiva per solo due anni e mezzo, il Fondo di garanzia LPP era intervenuto per coprire le prestazioni dei 744 assicurati, come prevede la legge sulla previdenza professionale in caso di insolvenza.

Gli otto ex membri del consiglio di amministrazione e altre quatto persone hanno dovuto rispondere dei fondi mancanti al momento della dissoluzione della cassa pensione.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve