Tutte le notizie in breve

È stato estradato dalla Spagna in Svizzera il 59enne tedesco sospettato di aver ucciso una 38enne connazionale a metà maggio a Tägerwilen, nel canton Turgovia. L'uomo è reo confesso, scrive la Procura turgoviese in una nota diramata oggi.

Il tedesco era stato arrestato il 17 maggio all'aeroporto di Barcellona, due giorni dopo la scoperta del cadavere della donna e il giorno dopo l'emissione del mandato di cattura internazionale, e si trova a disposizione della giustizia turgoviese dal 7 luglio, precisa il comunicato.

Il corpo senza vita della donna residente a Costanza era stato avvistato da una passante la domenica di Pentecoste nell'area balneare sul Reno, poco distante da Costanza. L'autopsia ha rivelato che la causa del decesso sono state gravi ferite alla testa.

Sul parcheggio vicino alla zona balneare è stata trovata un'auto bianca con targhe di Costanza che apparteneva alla vittima. Le indagini condotte dalla Procura di Kreuzlingen e dalla polizia cantonale hanno consentito rapidamente di risalire al 59enne connazionale, stretto conoscente della vittima, residente a Tenerife, e di emettere il mandato che ha portato all'arresto in Spagna.

Gli inquirenti hanno già potuto cominciare gli interrogatori. L'uomo, posto in detenzione preventiva, ha confessato ma le circostanze esatte del delitto e il movente non sono stati ancora del tutto chiariti, afferma la Procura turgoviese.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve