Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Rico Zandonella durante la premiazione

KEYSTONE/ENNIO LEANZA

(sda-ats)

Rico Zandonella è il "Cuoco dell'anno 2017" per la guida gastronomica Gault Millau. Allo chef ticinese del "Rico's" di Küsnacht (ZH) sono stati assegnati 18 punti su un massimo di 20.

Andrea Bertarini del "Conca Bella" di Vacallo è invece menzionato tra i nomi nuovi più meritevoli.

Nel 2011 Zandonella era subentrato a Horst Petermann alla guida del ristorante zurighese, che all'epoca si chiamava "Kunststuben", cambiandone lo stile culinario e abbassando i prezzi.

La guida ha anche confermato i 19 punti per l'"Hôtel de Ville" di Crissier (VD), che ha dovuto confrontarsi con la tragica scomparsa del suo chef Benoît Violier, sostituito da Franck Giovannini. L'esercizio pubblico nei pressi di Losanna è presente nella cerchia dei sei ristoranti più decorati della Svizzera.

Tra i nomi nuovi degni di lode, oltre al cuoco del "Conca Bella", vi sono Laurent Eperon del "Baur au Lac" di Zurigo, Felix Suter dello "Schlüssel" a Oberwil (BL) e Alain Bächler del "Trois Tours" di Friburgo.

"The Chedi Andermatt" del miliardario egiziano Samih Sawiris ha dal canto suo ottenuto il premio di "Hotel dell'anno 2017", mentre Markus Odermatt, lucernese che opera da 14 anni al resort di lusso "Villa Feltrinelli" sul lago di Garda, è stato nominato vincitore del premio riservato all'estero.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS