Torna a Zurigo per problemi tecnici Airbus della Aeroflot


 Tutte le notizie in breve

A causa di problemi tecnici a un reattore un Airbus 321 della compagnia aerea russa Aeroflot diretto a Mosca, ha dovuto far ritorno a Zurigo, dove era decollato attorno alle 13:40. L'aereo è di nuovo atterrato a Kloten alle 15:40, dopo avere alleggerito i serbatoi.

Una quindicina di minuti dopo il decollo, dalla cabina di pilotaggio è stato chiesto che il volo fosse messo in circuito di attesa, ha indicato all'ats il portavoce dello scalo zurighese, Maurus Stocker, confermando una notizia diffusa da 20 Minuten.

L'apparecchio, che aveva fatto il pieno a Zurigo per un viaggio di diverse ore verso la capitale russa, ha poi sorvolato per circa due ore la zona del canton Turgovia presso il Lago di Costanza, al fine di ridurre la quantità di carburante e i pericoli durante l'atterraggio, ha precisato Stocker.

Quest'ultimo non ha confermato le notizie secondo cui un motore avrebbe preso fuoco durante il decollo. Comunque - ha aggiunto - ai bordi della pista erano pronto i pompieri, come di solito in tali casi.

Secondo fonti dell'aeroporto di Zurigo, al momento della partenza si sarebbe verificato un difetto di accensione di uno dei propulsori, ciò che può far sprigionare fiammate. Queste sarebbero state viste dalla torre di controllo e da altri testimoni oculari.

Un dipendente dell'Aeroflot ha detto che i passeggeri - non è stato precisato quanti siano - ripartiranno a destinazione di Mosca con il volo serale delle 22.30.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve