Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Tribunale penale federale (TPF) ha respinto il ricorso presentato da un membro della mafia calabrese 'ndrangheta contro la propria estradizione. L'uomo verrà dunque consegnato all'Italia.

La corte di Bellinzona ha confermato la decisione presa dall'Ufficio federale di giustizia (UFG) l'11 ottobre 2016. L'esponente del clan mafioso era stato condannato dal tribunale di Reggio Calabria a nove anni e mezzo di carcere nel dicembre 2014.

In seguito a queste sentenza si era dato alla fuga, prima di venire localizzato e arrestato lo scorso 3 agosto in Vallese.

L'uomo potrà ricorrere ulteriormente contro questo provvedimento al Tribunale federale.

(Sentenza RR.2016.246 del 14.02.2017)

SDA-ATS