Tutte le notizie in breve

Tram a Zurigo

KEYSTONE/STADTRAT ZUERICH

(sda-ats)

Stadler Rail e Siemens contestano la decisione della società dei trasporti pubblici di Zurigo VBZ di assegnare a Bombardier la commessa per la fornitura di 70 nuovi tram. I due costruttori hanno presentato ricorso al tribunale amministrativo zurighese.

VBZ (Verkehrsbetriebe Zürich) ha assegnato alla metà di maggio la commessa da 358 milioni di franchi al gruppo canadese Bombardier. Il contratto prevede la consegna, a partire dal 2018, di nuovi tram di un modello già in funzione a Basilea. La procedura per l'acquisto di nuovi tram era stata lanciata nel 2011.

La procedura d'appalto si è protratta per oltre cinque anni, "un periodo inusuale" nel corso del quale si sono rincorse voci circa presunte irregolarità nel processo di attribuzione, afferma Stadler in una nota. La società non ha voluto rilasciare altri commenti: ritiene però che il caso debba essere chiarito da un tribunale.

"Abbiamo fatto un'offerta nettamente meno cara di quella scelta da VBZ", ha dichiarato all'ats il direttore di Siemens Svizzera Siegfried Gerlach. Secondo le cifre fornite da VBZ, un nuovo convoglio di Bombardier costerà 4,28 milioni di franchi. Siemens afferma che un suo tram verrebbe a costare 3,56 milioni, con un risparmio complessivo di circa 50 milioni.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve