Tutte le notizie in breve

Tre feriti in Svizzera nel fine settimana

KEYSTONE/STEFFEN SCHMIDT

(sda-ats)

Fine settimana infausto per il parapendio in Svizzera. Tre sportivi, di cui due in formazione, sono rimasti feriti in tre distinti incidenti nei Grigioni, in Vallese e nel canton Vaud, hanno riferito le rispettive polizie cantonali.

Un parapendista 70enne di Coira ieri mattina è rimasto ferito al dorso per un atterraggio mancato a Flims (GR). Mentre si apprestava a raggiungere il prato dove posarsi, una raffica di vento ha fatto imbrigliare il paracadute. L'uomo è precipitato da un'altezza di cinque-sette metri.

Sempre ieri, ma nel primo pomeriggio, un 59enne allievo parapendista di nazionalità irlandese è rimasto gravemente ferito a Champsec, località sotto Verbier (VS), in seguito a una caduta da 20 metri di altezza a 200 metri dalla prevista zona di atterraggio. L'uomo era decollato da Les Ruinettes, a circa 2200 metri di quota, e avrebbe dovuto atterrare in una zona prevista a questo scopo 1300 metri più in basso. Le cause dell'incidente non sono ancora note.

Oggi verso le 12.45 un incidente ha invece riguardato un 26 enne allievo parapendista di nazionalità svizzera domiciliato nel canton Vaud, che è rimasto gravemente ferito a Les Diablerets (VD) dopo essere precipitato sul tetto di una casa, dove è rimasto incastrato. Ha riportato varie fratture, ma la sua vita non è in pericolo. Era decollato da Marnex, località a oltre 1700 metri di quota a nord di Les Diablerets (poco meno di 1200 metri). Stando ai primi elementi dell'inchiesta, durante il volo il paracadute si è chiuso due volte e il 26enne ne ha perso il controllo.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve