Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente americano eletto Donald Trump

KEYSTONE/EPA/JUSTIN LANE

(sda-ats)

Il presidente americano eletto Donald Trump intende sostituire la legge sulla sanità voluta dal presidente Barack Obama, la cosiddetta Obamacare, con un piano che prevede una "assicurazione per tutti".

Allo stesso tempo l'ex tycoon vuole costringere le case farmaceutiche a negoziare direttamente con il governo i prezzi applicati dai servizi pubblici Medicare e Medicaid. Lo ha detto lo stesso Trump senza entrare nei dettagli durante un'intervista telefonica al Washington Post.

Il piano, ha detto Trump, è quasi pronto e il presidente eletto aspetterà la conferma del ministro della Sanità Tom Price per presentarlo insieme allo speaker della Camera Paul Ryan e al leader della maggioranza in Senato, Mitch McConnell. Quanto alle case farmaceutiche, Trump ha detto che esse "sono protette politicamente, ma non più".

Il presidente eletto ha inoltre previsto che i repubblicani in Congresso agiranno rapidamente e all'unisono nelle prossime settimane anche su altre priorità, inclusi i tagli alle tasse e la costruzione del muro al confine con il Messico.

E poi ha avvertito i repubblicani che se il partito dovesse ostacolare i suoi piani è pronto a usare i poteri del presidente - e Twitter - per far passare le sue proposte di legge. "Il Congresso non può tirarsi indietro perché il popolo non glielo permetterà", ha detto Trump.

SDA-ATS