Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Trump non trova pezze d'appoggio nell'intelligence per motivare il suo nuovo bando per la sospensione temporanea dell'ingresso di cittadini provenienti da sette Paesi islamici.

Gli analisti del ministero degli interni ritengono che siano insufficienti le prove che tali cittadini pongano una minaccia terroristica per gli Stati Uniti.

Una bozza di documento ottenuta dall'agenzia AP conclude che la cittadinanza è un "indicatore improbabile" della minaccia terroristica agli USA e che poche persone provenienti dai Paesi indicati hanno compiuto attacchi o sono stati coinvolti in attività legate al terrorismo negli Stati Uniti dopo l'inizio della guerra in Siria nel 2011.

Gilliam Christensen, portavoce dell'homeland security, non ha contestato l'autenticità della notizia, ma ha precisato che non si tratta di un esame completo dell'intelligence governativa.

SDA-ATS