Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono almeno 255 le compagnie poste sotto amministrazione controllata dopo il fallito golpe in Turchia per legami con la presunta rete golpista di Fethullah Gulen.

Lo fa sapere il presidente del Fondo statale (Tmsf) incaricato della gestione delle aziende commissariate, Sakir Ercan Gul.

"Faremo tutto ciò che serve per tutelare i diritti delle persone che hanno rapporti con queste compagnie ma non sono coinvolti in alcun atto criminale", ha promesso Gul.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS