Tutte le notizie in breve

Dall'inizio dell'anno il fuoco di risposta della Turchia ad attacchi compiuti dal nord della Siria verso il suo territorio ha ucciso 362 combattenti e ferito altri 123, colpendo in tutto 146 obiettivi in zone sotto il controllo dell'Isis.

Lo ha detto il ministro della Difesa di Ankara, Ismet Yilmaz, in visita nella provincia sudorientale di Kilis, raggiunta oggi per il terzo giorno consecutivo da colpi di mortaio sparati dalla Siria. In Turchia le vittime di attacchi simili dall'inizio dell'anno sono 6.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve