Tutte le notizie in breve

Militari turchi nelle zone curde vicino alla frontiera con l'Iraq

Keystone/AP/IBRAHIM USTA

(sda-ats)

Sono almeno 6.320 gli edifici distrutti dalla scorsa estate durante le operazioni militari in Turchia contro il Pkk, condotte dall'esercito nelle località sudorientali a maggioranza curda di Sur (centro storico di Diyarbakir), Silopi, Cizre, Idil e Yukeskova.

Lo ha dichiarato oggi il vicepremier e portavoce del governo di Ankara, Numan Kurtulmus, spiegando che "in termini di appartamenti" si tratta di circa 11 mila unità distrutte.

La stima dei danni da parte dei tecnici governativi è tuttavia ancora in corso, come del resto le operazioni militari nel sud-est. I costi stimati per la ricostruzione ammontano già a 855 milioni di lire turche (circa 260 milioni di euro).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve