Tutte le notizie in breve

Circa 38'000 detenuti usciranno dalle carceri turche prima di aver scontato la pena. Il provvedimento di indulto è stato annunciato dal ministero della giustizia, Beki Bozdag, e riguarderà color che non abbiano compiuto reati dopo il primo luglio.

Dal provvedimento restano esclusi i colpevoli di omicidio, terrorismo e minaccia alla sicurezza dello Stato. "Non è un'amnistia", ha precisato Bozdag su Twitter.

Secondo stime fornite dalle autorità turche, sono almeno 35'000 le persone arrestate dopo il golpe fallito del 15 luglio scorso. L'approssimarsi di questa cifra a quella di coloro che saranno rilasciati fa pensare a un provvedimento che svuoti le carceri per far posto ai nuovi detenuti.

Vero è anche che quasi 11'600 tra i fermati sono poi stati rilasciati e che il ministro non ha fatto esplicitamente alcun collegamento tra imminenti rilasci da un lato e detenzioni seguite al golpe dall'altro, ma nei media turchi è stato di recente messo in evidenza come l'afflusso di migliaia di nuovi detenuti abbia quasi reso impossibile la vita normale nelle prigioni.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve