Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ministro degli esteri austriaco Sebastian Kurz (foto d'archivio).

KEYSTONE/EPA/JULIEN WARNAND

(sda-ats)

Il ministro degli Esteri austriaco, Sebastian Kurz, ha stigmatizzato duramente le accuse rivolte all'Austria di essere "la capitale del razzismo" lanciate dal suo collega turco Mevlut Cavusoglu.

Attraverso un suo portavoce, Kurz ha invitato Ankara "a moderare la scelta delle parole e a fare piuttosto i propri compiti".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS