Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Credo che il dibattito sulla riforma costituzionale" per introdurre il presidenzialismo in Turchia "verrà completato questa settimana", ma "se il parlamento non riuscisse più a lavorare, allora potrebbero esserci" elezioni anticipate.

Lo ha detto il presidente Recep Tayyip Erdogan, dopo che la maggioranza dell'Akp e l'opposizione nazionalista Mhp, che sostengono il pacchetto di riforme, avevano ipotizzato un ritorno alle urne in caso di mancato via libera al presidenzialismo nella Grande assemblea nazionale.

Nonostante forti tensioni, culminate anche in rissa nelle scorse ore, in parlamento sono già stati approvati i primi otto articoli (su 18). Se riceverà l'ok definitivo, per cui occorre una maggioranza qualificata (almeno 330 voti su 550), la proposta verrà sottoposta a un referendum popolare, previsto a inizio aprile.

SDA-ATS