Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tutte le scuole militari in Turchia sono state chiuse e 1.389 soldati sono stati espulsi per sospetti legami al fallito golpe. Nell'immagine il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

KEYSTONE/AP/POOL

(sda-ats)

Tutte le scuole militari in Turchia sono state chiuse e 1.389 soldati sono stati espulsi per sospetti legami al fallito golpe del 15 luglio scorso.

È quanto stabilito da un decreto sullo stato di emergenza pubblicato oggi nella Gazzetta ufficiale, riferisce Hurriyet online.

In base al decreto governativo, sono state chiuse le accademie e scuole militari mentre la Gülhane Military Medical Academy e gli ospedali militari sono stati assegnati al ministero della Sanità. E ancora, le forze navali, aeree e di terra sono state poste sotto il controllo del ministero della Difesa. Con le ultime espulsioni, sale a 3mila il numero dei soldati 'cacciati' dopo il fallito colpo di Stato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS