Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il segretario generale del Consiglio d'Europa, Thorbjorn Jagland, sarà ad Ankara il 3 agosto per incontrare il presidente Erdogan, il primo ministro Yildirim, il ministro degli esteri Cavusoglu, il ministro della giustizia Bozdag e i leader dei partiti d'opposizione.

"Il segretario generale vuole valutare personalmente la situazione in Turchia e discutere delle misure prese dopo che è stato dichiarato lo stato d'emergenza" ha detto all'agenzia italiana ANSA il portavoce di Jagland, Daniel Holtgen.

La visita del segretario generale segue la dichiarazione di Ankara di avvalersi della possibilità di adottare misure in deroga agli obblighi previsti dalla Convenzione europea dei diritti umani. La scorsa settimana il commissario dei diritti umani, Nils Muiznieks, ha espresso dubbi e preoccupazione sulla compatibilità del primo decreto sullo stato d'emergenza adottato dal governo turco con quanto sancito dalla Convenzione europea dei diritti umani.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS