UBS: nel mirino autorità di Hong Kong per un'entrata in borsa


 Tutte le notizie in breve

L'autorità di sorveglianza dei mercati di Hong Kong ha intentato una causa contro la banca inglese Standard Chartered, l'istituto elvetico UBS e la società di consulenza KPMG per la loro implicazione nell'entrata in borsa di China Forestry Holdings nel 2009.

La Securities and Futures Commission (SFC) punta a ottenere un risarcimento per i danni subiti dagli azionisti minoritari nella quotazione del gruppo cinese, poi sospesa nel 2011. La causa interessa anche China Forestry Holdings, il suo ex presidente e l'ex direttore generale.

In ottobre era emerso che UBS rischiava una multa a Hong Kong e che poteva anche essere ritirata temporaneamente l'autorizzazione ad accompagnare le entrate in borsa di aziende.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve