Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una petizione firmata da oltre 151 mila persone, tra funzionari Ue e cittadini indignati per l'incarico assunto dall'ex presidente della Commissione Ue José Barroso a Goldman Sachs, è atterrata oggi sul tavolo di Commissione, Consiglio e Parlamento Ue.

La petizione è stata consegnata personalmente da un gruppo di dipendenti delle istituzioni europee nelle mani dei presidenti Jean-Claude Juncker, Donald Tusk e Martin Schulz, più del segretario generale dell'esecutivo comunitario Alexander Italianer.

I 151 mila e più firmatari chiedono "più etica per l'Ue" e misure esemplari nei confronti di Barroso "il cui comportamento disonora la funzione pubblica europea e l'Unione europea nel suo insieme".

In particolare si chiede che venga sospesa l'indennità della pensione all'ex presidente della Commissione oltre a tutti i titoli onorifici eventuali legati al suo incarico istituzionale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS