Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

UFSP: ondata di influenza continua a calare in Svizzera (foto simbolica)

(sda-ats)

L'epidemia di influenza è in calo in Svizzera. Nonostante sia ancora ampiamente diffusa, il numero dei nuovi casi è infatti in diminuzione.

La scorsa settimana 126 medici legati al sistema di sorveglianza Sentinella hanno annunciato 16,9 casi sospetti ogni 1000 consultazioni. Ciò corrisponde a un'incidenza di 136 nuove affezioni ogni 100'000 abitanti, indica il bollettino settimanale dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) diffuso oggi.

I bambini fino ai quattro anni continuano a essere i più a rischio, ma si registra una flessione per tutte le categorie d'età. L'influenza è ancora molto diffusa in quasi tutte le regioni, ad eccezione di Grigioni e Ticino, dove è "solo" diffusa. Anche qui la tendenza è quasi ovunque in calo.

L'ondata stagionale di influenza quest'anno ha raggiunto il culmine nella seconda settimana di gennaio e ha provocato una netta sovramortalità tra le persone ultra 65enni, aveva informato l'UFSP la settimana scorsa. Le cause sono da ricondurre al loro sistema immunitario generalmente più debole e alle vaccinazioni che tra gli anziani risultano meno efficaci.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS