Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Aeroporto di Berlino-Brandeburgo.

KEYSTONE/AP NY/MICHAEL SOHN

(sda-ats)

Il presidente dei servizi segreti interni (il Verfassungsschutz) Hans-Georg Maassen ha confermato che il terrorista siriano arrestato ieri a Lipsia doveva compiere "un attentato per conto dell'Isis in uno degli aeroporti di Berlino".

Intervenendo alla tv pubblica Ard, Maassen ha detto che l'Isis ha nel mirino le infrastrutture in Germania e che "dall'inizio di settembre erano giunte ai servizi indicazioni sull'intenzione dell'Isis di attaccare i treni in Germania".

All'ultimo, il rischio "si è concentrato sugli aeroporti di Berlino", ha aggiunto, e solo giovedì scorso "si è riusciti a scoprire chi ne dovesse essere il responsabile in Germania". È stato il servizio di sicurezza interno ad allertare venerdì scorso la polizia sassone della presenza a Chemnitz di Jaber Albakr.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS