Tutte le notizie in breve

UPC: fatturato in crescita dell'1,1% nel secondo trimestre (foto d'archivio).

KEYSTONE/WALTER BIERI

(sda-ats)

UPC (ex Cablecom) ha visto il suo giro d'affari progredire in Svizzera dell'1,1% su base annua nel secondo trimestre a 340 milioni di franchi. Il segmento B2B - clientela aziendale - vi ha contribuito di circa l'11%.

Nel settore della telefonia mobile, su un anno le vendite sono fortemente aumentate, passando da 3,1 milioni di franchi a 12,7 milioni, informa in un comunicato odierno l'azienda - controllata dal colosso inglese Liberty Global - che offre i suoi servizi su suolo confederato e in Austria.

Considerando le diverse categorie di abbonamento in Svizzera, la telefonia mobile è l'unico segmento ad aver registrato una crescita (+36,5%) rispetto al primo trimestre 2016. In questo settore l'azienda con sede a Wallisellen (ZH) conta attualmente 56'000 abbonati.

Per quel che riguarda la televisione digitale, settore storico di UPC, il numero di abbonati è calato dell'1,1% da un trimestre all'altro, attestandosi a 1,25 milioni. La telefonia fissa è rimasta praticamente invariata (-0,6% a 498'000), così come l'internet a banda larga (-0,4% a 744'000).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve