Tutte le notizie in breve

Le donne apprezzano gli uomini affabulatori; agli uomini invece le donne che parlano bene non interessano.

KEYSTONE/WALTER BIERI

(sda-ats)

Le donne apprezzano gli uomini affabulatori, quelli che hanno una buona e interessante comunicazione verbale. Agli uomini invece le donne che parlano bene interessano meno: l'eloquio di una donna per loro è una bella virtù, ma conta poco nella scelta della compagna.

A dimostrare scientificamente questa differenza (peraltro nota da millenni a chi conosce le faccende umane) sono state tre diverse sperimentazioni condotte congiuntamente dalle università della North Carolina e di Buffalo su quasi 400 studenti di college, di cui il 55% erano donne.

I volontari hanno 'classificato' l'attrattiva dei potenziali partner di lunga durata, sia sulla base di storie e autobiografie scritte dagli interessati e del racconto orale di storie, sia sulla base della semplice lettura di brani di libri.

Secondo il rapporto pubblicato sul Journal of Personal Relationships, i risultati hanno evidenziato una divisione di giudizio netta e ripetuta tra i due sessi. Le donne in tutti i test hanno classificato come più attraenti come partner di lunga durata gli uomini che usavano o interpretavano meglio le parole, persino quando i brani letti non erano di buona qualità. Per gli uomini, la capacità da cantastorie delle donne è risultata ininfluente.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve