Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mark Zuckerberg sta intentando decine se non centinaia di cause per mantenere il pieno controllo della proprietà acquistata a Kauai nelle isole Hawaii.

La terra comprata per 100 milioni di dollari si estende su 700 acri di fronte all'oceano ed è il santuario privato del fondatore di Facebook, geloso custode della privacy per la sua famiglia.

Secondo una norma locale del 1850 però, chiunque nell'isola abbia avuto antenati che possedevano anche minimi pezzi di terreno ne è proprietario ancora oggi. Anche senza documenti legali che lo provino. Zuckerberg sta quindi lanciando le cause affinché le famiglie kuelane che possiedono parcelle del suo terreno le vendano all'asta al miglior offerente. Lui stesso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS