Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due diplomatici russi sono stati espulsi dagli Stati Uniti in risposta all'aggressione di un diplomatico americano da parte di un poliziotto a Mosca il mese scorso. Lo conferma il dipartimento di Stato stando a quanto riferisce la Associated Press.

Il portavoce del Dipartimento di Stato, John Kirby, ha dichiarato che il diplomatico americano era stato aggredito il 6 giugno scorso da una guardia russa fuori dal compound dell'ambasciata Usa a Mosca. Un attacco "non provocato e che ha messo a rischio la sicurezza del nostro funzionario", ha detto Kirby.

Da parte sua il ministero degli Esteri russo sostiene che il cittadino statunitense fosse un agente della Cia e che si era rifiutato di esibire i suoi documenti di identità. Mosca sostiene quindi che il poliziotto stesse adempiendo ai suoi doveri di guardia all'ambasciata.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS