Vaduz (FL): partiti di opposizione guadagnano consensi


 Tutte le notizie in breve

Il partito del capo del governo del Liechtenstein Adrian Hasler ha perso consensi (foto d'archivio).

KEYSTONE/EPA APA/PRESSEFOTO NEUMAYR/SUSI BERGER

(sda-ats)

Nelle elezioni parlamentari del Liechtenstein i partiti di opposizione hanno guadagnato voti. I due partiti al governo continueranno però la loro coalizione.

A perdere consensi è stato il partito del capo del governo Adrian Hasler. Il Fortschrittliche Bürgerpartei (FBP, Partito Borghese Progressista) ha perso 4,8 punti percentuali di voto, con il 35,2% rimane però la forza politica maggiore del Principato. La Vaterländische Union (VU, Unione Patriottica), partner di coalizione della FBP al governo, ha raggiunto il 33,7% dei suffragi (+0,2 punti percentuali rispetto al 2013).

A uscirne vincenti sono stati ancora una volta i partiti di opposizione, gli Unabhängigen (DU, Indipendenti) e la Freie Liste (FL, Lista libera). DU, da quattro anni in Parlamento, ha ricevuto il 18,4% dei voti, il 3,1% in più rispetto al 2013. La FL ha raggiunto il 12,6%, ossia 1,5 punti percentuali in più rispetto a quattro anni fa.

Nel nuovo Parlamento siedono tre donne, due in meno in confronto al 2013. La partecipazione al voto è stata del 77,8%.

La ripartizione dei seggi per i prossimi quattro anni è la seguente: FBP 9 (-1), VU 8 (=), DU 5 (+1) e la FL 3 (=).

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve