Tutte le notizie in breve

La polizia vodese è intervenuta in una scuola elementare di Crissier a causa di un video pedopornografico che circolava fra gli allievi.

Stando ai primi elementi dell'inchiesta, le immagini potrebbero essere state girate nella vicina Francia. Il video è già stato segnalato sei mesi fa da un'altra polizia della Svizzera romanda.

Confermando la notizia della scoperta del video data oggi da "20 minutes", il portavoce della polizia cantonale vodese Jean-Christophe Sauterel precisa che gli inquirenti stanno tentando di identificare le persone coinvolte nel video e di scoprire dove quest'ultimo è stato girato. Stando alle prime informazioni, le scene potrebbero essere state filmate nella Francia limitrofa. Di esse si è già occupata sei mesi fa la polizia di un altro cantone romando.

Il filmato è stato scoperto lunedì da un docente della scuola elementare di Crissier sul cellulare di un bambino. I genitori dei ragazzini - di età fra 10 e 12 anni - sono stati informati e uno spazio per esprimersi sarà posto a disposizione degli allievi lunedì, riferisce da parte sua il portavoce del Dipartimento vodese della formazione Michael Fiaux.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve