Tutte le notizie in breve

Si è aperto oggi a Vevey (VD) il processo intentato a tre dipendenti, o ex dipendenti, del Goldenpass, in seguito al deragliamento di un convoglio di cantiere avvenuto nel settembre 2011 sulla linea Montreux-Les Roches-de-Naye, nelle Prealpi vodesi.

Due operai erano rimasti gravemente feriti.

L'udienza odierna ha evidenziato manchevolezze nel montaggio delle cremagliere, l'inesperienza della squadra impegnata nei lavori, la preparazione e i controlli lacunosi delle operazioni effettuate. "Non sono sicura di tornare spesso in treno ai Rochers-de-Naye", ha commentato al riguardo la presidente del Tribunale correzionale dell'Est vodese. Un quadro dell'azienda ha garantito che la linea è tutta nuova e che le procedure sono state interamente riviste.

Fra il 2006 e il 2011, l'azienda di trasporto ha proceduto al rifacimento integrale della linea a cremagliera. I lavori sono stati condotti con l'assistenza di un'azienda specializzata, ma quest'ultima non era disponibile nel settembre 2011. I quadri dell'azienda Montreux-Vevey-Riviera avevano quindi deciso di portare a termine gli ultimi 300 metri con i propri effettivi.

L'incidente è avvenuto nel punto più scosceso, dov'è necessaria una doppia cremagliera. Secondo quanto indicato al processo, ne era invece stata posata soltanto una.

L'incidente era avvenuto l'8 settembre 2011 verso le 10:30, quando la linea era aperta ai viaggiatori. Un convoglio di cantiere era deragliato mentre lasciava la stazione Rochers-de-Naye e si era incastrato contro la parete di una galleria. Ad un operaio è stato amputato il braccio sinistro, mentre un secondo ha subito diverse fratture ed un trauma psicologico.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve