Tutte le notizie in breve

Il leader dell'opposizione venezuelana Daniel Ceballos.

KEYSTONE/EPA EFE/CRISTIAN HERNANDEZ

(sda-ats)

Uno dei leader dell'opposizione al presidente venezuelano Nicolas Maduro, Daniel Ceballos, agli arresti domiciliari dal 2015, è stato di nuovo trasferito in carcere.

La decisione, ha annunciato il ministero dell'Interno, è stata presa poiché Ceballos, già sindaco di San Cristobal, stava pianificando la fuga e si preparava a organizzare atti di violenza ad una manifestazione di protesta dell'opposizione prevista per il primo settembre. Lo riporta la Bbc online.

Ceballos era stato arrestato nel marzo del 2014 per incitamento alla violenza durante le proteste contro la mancanza di cibo, l'elevata inflazione e la criminalità fuori controllo nel Paese. Nell'agosto del 2015 era stato messo agli arresti domiciliari per motivi di salute.

L'opposizione ha affermato che l'arresto è un tentativo di imbavagliare l'opposizione da parte del governo ed ha definito Ceballos un prigioniero politico.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve