Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Malgrado il dieselgate, Volkswagen rimane la marca preferita dagli svizzeri.

KEYSTONE/EPA/MICHAEL REYNOLDS

(sda-ats)

Le immatricolazioni di auto nuove sono state lo scorso anno 317'318, in calo del 2% rispetto all'annata record del 2015.

L'associazione degli importatori Auto Suisse indica che la marca preferita, malgrado il dieselgate, rimane Volkswagen, con 42'142 auto vendute (-0,2%) e una quota di mercato del 13,3%. Seguono BMW (24'708 veicoli immatricolati; +2,8%) e Mercedes (23'842; +4,2%).

Tra le auto in forte progressione l'associazione segnala il costruttore rumeno Dacia (Renault), con un'avanzata del 37,5%, Alfa Romeo, con un aumento del 20,8% e Jaguar (+82,8%).

Le motorizzazioni diesel, con una quota del 39,2%, sono progredite nel giro di un anno di 0,3 punti. Le vetture elettriche sono rimaste ferme all'1% e i veicoli ibridi sono progrediti di 0,8 punti al 3,1%. Si conferma anche il successo delle 4x4, con una quota salita dal 40,4 al 44,2%.

SDA-ATS