Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per la viticoltura il 2016 si è rivelato un anno difficile (foto d'archivio).

Keystone/DOMINIC STEINMANN

(sda-ats)

Per la viticoltura il 2016 si è rivelato un anno difficile. La malattia fungina "Plasmopara viticola" ha portato in alcune zone della Svizzera a importanti perdite, ha comunicato oggi la stazione di ricerca Agroscope. Casi così diffusi non si registravano da 20 anni.

La malattia si è espansa notevolmente a causa delle precipitazioni localmente intense registrate fino a luglio, si legge in una nota. Precoci e aggressive infezioni hanno avuto pesanti ripercussioni su alcuni vitigni. Quando il problema si presenta, l'applicazione di fungicidi non risulta più efficace, spiega Agroscope.

Gli esperti stanno lavorando su misure preventive, come la creazione di vitigni resistenti alla malattia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS