Tutte le notizie in breve

AutoPostale intende semplificare l'accesso ai trasporti pubblici dei viaggiatori occasionali: insieme ai partner di Mobility Lab, l'azienda di trasporto sta testando a Sion, il ticket elettronico CIBO, che consente ai passeggeri di utilizzare il proprio smartphone.

Condotto nel quadro del laboratorio della mobilità di Sion (Mobility Lab) e in collaborazione con la HES-SO Valais-Wallis, la città di Sion e il Canton Vallese, il progetto pilota è già stato avviato con un gruppo di utenti selezionati, indica AutoPostale in un comunicato odierno. Il test sarà condotto fino a fine luglio nei veicoli della rete urbana del capoluogo vallesano e sulla linea regione di autobus Sion-Martigny.

Il ticket elettronico CIBO ("Check in, Be out") funziona grazie al WiFi a bordo degli autopostali e gli smartphone dei passeggeri, spiega AutoPostale. Per attivare il sistema, il viaggiatore scarica un'applicazione e si iscrive. Salendo a bordo dell'autopostale, l'utente può effettuare il "Check-in" premendo un tasto sullo smartphone.

Al momento di scendere, il sistema presente a bordo dell'autopostale rileva automaticamente che lo smartphone del passeggero non è più presente nella rete WiFi e genera un "Be-out". La registrazione del viaggio durante la corsa e il calcolo del prezzo avvengono automaticamente.

Alla fine del mese, l'utente riceve una fattura per le corse effettuate. Può così usufruire anche del prezzo più conveniente, determinato dalla somma delle sue corse nell'ambito di una cosiddetta procedura di miglior prezzo, sottolinea l'azienda di trasporto. Se, ad esempio, un passeggero percorre sei volte la stessa tratta, gli viene addebitato il costo di una carta per più corse, che equivale al costo di circa cinque corse.

AutoPostale garantisce la protezione delle informazioni: i dati relativi al viaggio e quelli dell'utente (l'indirizzo) sono separati e raggruppati soltanto al momento della fatturazione. I dati relativi al viaggio saranno cancellati dopo il pagamento della fattura e i clienti possono visualizzare in qualsiasi momento l'aggiornamento delle corse effettuate.

Un primo bilancio sarà tratto a metà luglio, per determinare se il software è in grado di calcolare e di fatturare la migliore tariffa per le corse effettuate, nonché per verificare l'esattezza della registrazione delle corse.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve