Tutte le notizie in breve

Un'immagine messa a disposizione dalla polizia vallesana mostra i due bolidi sequestrati.

(sda-ats)

Cinque lussuose macchine da corsa sono state controllate ieri dalla polizia vallesana sull'asse del Gran San Bernardo. Due conducenti circolavano a quasi 160 km/h su un tratto dove il limite è di 80.

Gli automobilisti di nazionalità britannica erano alla guida di Ferrari, Lamborghini, Jaguar e McLaren e provenivano dall'Italia, ha spiegato oggi all'ats il portavoce della polizia del canton Vallese Christian Zuber.

Il Corpo delle guardie di confine (Cgcf) ha avvertito le forze dell'ordine dell'entrata alla frontiera di cinque veicoli che presumibilmente non avrebbero rispettato i limiti di velocità. Un controllo radar è stato quindi installato in una zona denominata "Les Trappistes".

Tre bolidi hanno superato largamente i limiti. A due conducenti, pizzicati a 154 e 158 km/h (dedotti i 7 di tolleranza), è stata vietata la guida in Svizzera. I veicoli sono stati quindi sequestrati. Un terzo viaggiava a 141 km/h, precisa un comunicato odierno della polizia. Gli automobilisti hanno dovuto depositare una garanzia per una pena pecuniaria di 9300 franchi.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve