Tutte le notizie in breve

Dipendenti della Lonza sul luogo da risanare

KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT

(sda-ats)

L'impresa chimica Lonza ha avviato oggi il primo risanamento di un terreno contaminato da mercurio a Visp, nell'Alto Vallese.

L'operazione è un test che permetterà di mettere a punto un concetto globale di bonifica degli oltre 90 terreni il cui inquinamento è stato accertato.

Situato nelle vicinanze di un campo sportivo, nel terreno di 2200 mq è stata rilevata una concentrazione di mercurio superiore a 2 mg al chilo. La quantità di terra da asportare è stimata a 300 m3, ha indicato stamani alla stampa Rémi Luttenbacher, responsabile dei progetti ambientali della Lonza. Il materiale contaminato sarà trasferito al centro di trattamento vallesano BOWA, a Susten.

Durante i lavori di prova, che si protrarranno per due giorni, l'azienda chimica ed esperti indipendenti dell'Università di Basilea procederanno a misurazioni dell'aria e delle polveri emesse. Il costo dell'operazione test è stimato a 175'000 franchi, interamente assunto da Lonza.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve